Collection #1: uno dei più grandi archivi di dati trafugati

Scritto da Super User. Postato in News

Cyber-Attack

21 gennaio, 2019

Collection 1#” è il nome dato a quello che è stato definito uno dei più grandi furto di dati della storia.Si tratta del più grande archivio di e-mail e password sottratte indebitamente. Questo enorme database è costituito da oltre 12.000 file per un ammontare di 87 Gb di dati, ben 773 milioni di indirizzi mail e 22 milioni di password hackerate e archiviate in file nei quali è stata conservata l’accoppiata username-password.

Perché il 2018 è stato l’anno nero della cybersecurity in Italia

Scritto da Super User. Postato in News

Aumentano gli attacchi informatici a imprese ed enti pubblici. Si moltiplica il phishing. Primi investimenti nazionali sulla cybersecurity

cybersecurity

Fonte: https://www.wired.it/internet/web/2018/12/14/cybersecurity-2018-attacchi-informatici/ di Gabriele Porro

14 Dic, 2018

Il 2018 è stato un anno nero per la cybersecurity in Italia. A dirlo è Maurizio Desiderio, responsabile Italia di F5 Networks, società statunitense di sicurezza informatica. Già i dati relativi al primo semestre dell’anno contenuti nel rapporto del Clusit, l’Associazione italiana per la sicurezza informatica, hanno evidenziato che gli attacchi informatici in Italia sono cresciuti del 31% rispetto all’anno scorso. E per i tecnici del settore il trend è destinato a essre confermato anche per la seconda parte dell’anno.

RIFLESSIONI SULL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Scritto da Super User. Postato in News

INTELLIGENZA ARTIFICIALE. Excursus storico e riflessioni sulla brevettabilità dell’Intelligenza Artificiale

Intelligenza Artificiale

Fonte: https://www.bugnion.eu/it/intelligenza-artificiale/  Articolo pubblicato in Bugnion News n.31 (Novembre 2018) Autore: Simone Milli

16 novembre, 2018

Prima Legge: Un robot non può recare danno ad un essere umano, né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno.

Seconda Legge: Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, purché tali ordini non contravvengano alla Prima Legge.

Terza Legge: Un robot deve salvaguardare la propria esistenza, a meno che ciò non contrasti con la Prima o la Seconda Legge.

Isaac Asimov, le tre leggi della robotica

Come gli algoritmi decidono cosa ci piace sui social o sul web

Scritto da Super User. Postato in News

Gli algoritmi guidano le strategie con cui Facebook, Google o Twitter mettono in evidenza i contenuti che dovrebbero interessare di più l’utente

algoritmi

Fonte: https://www.wired.it/internet/web/2018/11/01/algoritmi-scelta-social-network-web/ di Laura Aldorisio

1 Nov, 2018

I motori di ricerca decidono per noi cosa sia rilevante nella conoscenza e, ultimamente, agiscono in maniera personalizzata”, esordisce Alessandro Chessa, data scientist e amministratore delegato Linkalab, centro studi sui big data. I suoi studi interrogano i meccanismi della rete e le strategie perseguite dagli algoritmi. “Di fatto dietro a ogni ricerca c’è sempre un algoritmo che mira a soddisfare l’utente, a farlo contento. Ma è una strategia elementare: più sei contento e più rimani a navigare dove sei contento e questo aspetto ha anche una funzione commerciale”, spiega.