Lo screenshot è prova, I-Forensics: gravissima delegittimazione tecnica

Scritto da Super User. Postato in News

Intervista di  "www.isernianews.it"  del   02-06-2018


Il parere degli esperti in digital forensics sul dispositivo della Cassazione:

priva di autorità il lavoro dei professionisti e denuncia un grave analfabetismo informatico nelle sale della giustizia

ISERNIA. “Secondo noi, la Corte sbaglia. Le prove digitali hanno un loro senso solo se restano tali, senza essere trasformate in analogiche”. Una posizione netta e chiarissima quella degli esperti informatici dell’I-Forensics Team di Isernia sulla disposizione della Corte di Cassazione in materia di digital forensics e sulle procedure di certificazione dei file rinvenuti sui dispositivi informatici – che siano smartphone, tablet o computer. Ma andiamo con ordine.

Il Gdpr: il nuovo Regolamento europeo a difesa della privacy

Scritto da Super User. Postato in News

Articolo pubblicato su  "www.isernianews.it"  il   26-05-2018

Il Gdpr: il nuovo Regolamento europeo a difesa della privacy

Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Privacy: un bene sempre più prezioso e sempre più difficile da proteggere. Sinonimo di riservatezza, il termine esprime non solo il diritto ad essere lasciati in pace per godere della propria vita privata, ma anche – e soprattutto – il diritto di controllare dove vanno a finire le informazioni più intime e personali e come queste vengano raccolte, protette ed utilizzate da altri. Un diritto fondamentale, riconosciuto ad ogni individuo dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea e sempre più difficile da proteggere in un mondo (quello digitale) dove è predominante la voglia di apparire e di condividere ogni attimo della propria vita.

Internet come il Paese dei balocchi

Scritto da Super User. Postato in News

Articolo pubblicato su  "www.isernianews.it"  il   21-05-2018

internet-paese-dei-balocchi

(“Caramelle da sconosciuti!”)

“Lì non vi sono scuole, lì non vi sono maestri, lì non vi sono libri. In quel paese benedetto non si studia mai. Il giovedì non si fa scuola, e ogni settimana è composta di sei giovedì e di una domenica”. È così che Collodi descriveva “il più bel paese del mondo”, in cui, la sera stessa, Lucignolo sarebbe andato ad abitare, convincendo anche il povero e ingenuo Pinocchio. Il paese dei Balocchi se per molti scrittori è stato un luogo immaginario, oggi sembra esistere per davvero, anche se conosciuto con un nome diverso: ‘internet’. Su internet non ci sono scuole, non ci sono maestri a controllarti, non ci sono freni né barriere. Su internet tutto è permesso: si può giocare, si può chattare e si può condividere qualunque cosa con chiunque, anche con chi non conosciamo.

Influencer e Followers

Scritto da Super User. Postato in News

Articolo pubblicato su  "www.isernianews.it"  il   06-05-2018

Influencer-e-followers

(Il “Pastore” e le sue “pecorelle”)

Per molti, internet è sinonimo di Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, Whatsapp. Insomma, dire internet è come dire social, comunità, condivisione, comunicazione’ Il filosofo greco Aristotele affermò che l’uomo è un animale sociale; un animale che tende ad aggregarsi, a riunirsi con altri individui; un animale che tende a vivere ‘in branco’ da cui scegliere colui a cui obbedire, a cui sottomettersi. L’uomo sceglie chi seguire e lo sceglie tra coloro che sono capaci di distinguersi dalla massa. Sceglie il suo ‘capobranco’ in colui che è il più forte, il più bello, il più influente di tutti. Lo sceglie in colui che tutti seguono, in colui la cui autorità è indiscussa e riconosciuta.